TESTO DI DALMAZIO AMBROSIONI

 

 

François Bonjour, “Germogli”

 

S’intitola “Germogli” la nuova mostra d’arte di François Bonjour, che riunisce il lavoro più recente dell’artista che abita e lavora a Lugano-Dino.

“Germogli” allude alla ripresa dopo il lungo lockdown, al riemergere delle cose e della vita, ad un nuovo inizio proprio perché le opere sono nate, germogliate in quei mesi di isolamento e riflessione. L’esposizione propone quindi una fase nuova del lavoro di Bonjour, nel quale però si inserisce come una continuazione e uno sviluppo. Novità nella continuità.

E mentre alla Biblioteca Salita dei Frati a Lugano, seppure forzatamente a strappi, nei mesi scorsi tra primavera ed estate metteva a fuoco “L’intelligenza segreta delle cose”, quelle che vengono da lontano e si insediano dentro di noi tra storia e attualità, nello stesso tempo andava prendendo forma una lenta, graduale rinascita, una sorta di nuovi annunci o quantomeno di speranze vitalistiche, appunto “Germogli”.

Questa nuova produzione si inserisce, come sempre nell’espressività di Bonjour, tra pittura e scultura, tra segno e grafia, tra materiali nuovi, carte e tessuti antichi. Attraversa i generi mantenendo un’unità di stile, così affrontando anche il rapporto con la linea, la forma, lo spazio. Cosicché da un candido e sostanzioso sottofondo di pittura, da una sorta di tabula rasa ecco spuntare come dei filamenti di tessuto e di colore, che nella loro ritmicità si strutturano in una sorta di linguaggio.

La mostra si tiene a Lugano, Villa Sassa, inaugurazione il 15 ottobre.

Riunisce una trentina di tecniche miste su carte, su tela ed anche su tavola in cui questi materiali “poveri” diventano parte integrante di significati che, lungo un delicato quanto persistente filo poetico, si riferiscono sempre al concetto di esistenza ed in questo caso di rinascita: delle cose e degli umani nel rapporto con il recupero del tempo e d elle memorie. Ma anche di nuovi annunci che vanno caparbiamente prendendo forma.

François Bonjour è nato a Cham (Zugo), si è formato tra Italia, in particolare Torino, e Svizzera, da decenni risiede e lavora a Lugano, con frequenti soggiorni operativi ed espositivi anche all’estero. Interessante la partecipazione lo scorso anno alla Biennale di Venezia con un’installazione a Palazzo Bembo.

Fran​çois Bonjour  Strada Dar Rocol 15, 6967 - Dino - Switzerland 

Tel:  +41 91 943 16 42

Cell: +41 79 365 82 22